La mafia uccide solo d’ estate

Ho atteso l’ultima puntata della fiction per poter esprimere la mia opinione su quest’ ultimo lavoro di Pif che ho sempre apprezzato molto dai tempi de “il testimone” e mi sono concessa del tempo per rifletterci su.

In linea di massima la fiction mi è piaciuta. Tra serio e faceto, tra commedia popolare e dramma, in effetti affronta senza troppi giri di parole la piaga che ha afflitto e affligge la Sicilia e non solo. Rispolverare, attraverso le vicende della famiglia Giammarresi  figure molto spesso dimenticate come quella di M. Francese, B. Giuliano, P. Rizzotto e le altre vittime di mafia interroga le nostre coscienze sul fatto che purtroppo alcune dinamiche non sono del tutto cambiate e cosa, ancor più grave, molte di queste vengono fatte passare come la normalità.

Proprio di recente è stato pubblicato un dossier sul celebre mercato di Ballarò che la notte si trasforma nella tomba asfissiante dei consumatori di crack ed eroina che bivaccano, si bucano in vecchi palazzi fatiscenti, per strada,  in una realtà che pochi palermitani conoscono e che molti fanno finta di non vedere. Vi chiederete cosa c’entra la droga?

E’ un tutto collegato, è un brutto gomitolo di affari sporchi e illeciti difficili da districare.

Scrive Annibale nel suo dossier: “Vedi i siciliani non possono vendere eroina, perché perderebbero il rispetto che hanno nel quartiere. Infatti l’eroina viene chiamata: consumare figli di madre”, spiega Francesco. Eticamente è condannata dal codice mafioso-criminale. E così, la fanno spacciare ai ghanesi e ai nigeriani, ma anche ai gambiani.
Però non ti scordare che sono loro che li riforniscono. Insomma, ai mafiosi di quartiere non va di sporcarsi le mani, però ti riforniscono di roba, perché in fin dei conti è un business e porta profitto”.

Queste parole sottolineano come ci sia ancora molto da fare contro una piaga che purtroppo continua ad essere purulenta.

Mafia_uccide_solo_estate_LaPresse_r439_thumb400x275.jpg

Annunci

3 pensieri su “La mafia uccide solo d’ estate

  1. Ho visto il film La mafia uccide solo d’estate ma la fiction mi ispirava, penso che la guarderò appena riesco… penso ti apra gli occhi su una realtà che forse sottovalutiamo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...