Dio e la sua creatura

Dio chino sulla creatura che sale fino a lui si affatica con tutte le sue forze per renderla felice e illuminarla. Come una madre egli scruta la sua creatura. Anche se i miei occhi non sanno ancora percepirlo. Non è forse necessaria tutta la durata dei secoli perché il nostro sguardo si apra alla luce?

Teillard de Chardin

Annunci

3 pensieri su “Dio e la sua creatura

  1. Essere Mamma e’ essere innamorata persa della nostra creatura.vedrai…anzi sentirai,e’un filo sottile che ti lega e non si strappera’mai.Avrai il “potere”di “sentire”ogni suo stato d’animo e di capirlo.Alla sera sarai stanca,avrai mille pensieri ma bastera’un suo abbraccio,sentire il suo profumo…via!passera’tutto.un abbraccione e buona storia d’amore!

  2. “Anche i capelli del vostro capo sono tutti contati” (Lc. 12,7)
    E chi se non uno che ama tanto la sua creatura da perdersi a guardala fino a conoscerne ogni piccolo particolare può dire una cosa simile? Ecco, solo Dio e una mamma!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...