La scatola magica

image

Un anziano mago inviò al re un misterioso pacco. Pochi giorni dopo morì. Il re, prima di aprire la scatola consultò i suoi consiglieri. “Sicuramente ha un potere magico a noi sconosciuto”, risposero. “Va posto in luogo sicuro ma accessibile al popolo”. Ogni giorno centinaia di persone presero ad inchinarsi davanti ad essa per ricevere un aiuto anche se, in realtà, non ottenevano nessun beneficio.
Molti anni dopo, chiese udienza al sovrano un saggio di nome Artego, chiedendo di esaminare la scatola per scoprire il mistero che nascondeva. “Non sia mai”, replicò il sovrano. “E’ troppo fragile e potrebbe rompersi”. Il saggio insistette offrendo la sua testa qualora si fosse rotta. Dopo averla esaminata bene, Artego disse: “Ora, sire, saprai la verità!”. E così dicendo la gettò a terra. Si udì come un tuono e la sala fu invasa dal fumo. Quando si dileguò, si vide una bottiglietta su cui era scritto “Elisir di serenità, per l’amata maestà!”.
“Maestà”, concluse il saggio, “era solo un contenitore scherzoso, il vero regalo era sul fondo dove erano riportate le istruzioni! Per secoli avete onorato una scatola e non ciò che conteneva. È quello che succede a che nella vita si ferma all’apparenza e non va in profondità!”.

 

Annunci

3 pensieri su “La scatola magica

  1. e vero ci si ferma solo all’apparenza e non alla sostanza così facendo si perde qualcosa che ci può arricchire , forse è la paura di quello che non si vede è un limiti umano penso!!!!! Si può migliorare , speriamo!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...