Schizofrenici!

Ho trascorso alcuni giorni a riflettere su che razza di paese è il nostro è, ancor di più, che razza di regione è la mia. Sono palermitana e amo la mia città ma non posso nascondere di essere profondamente amareggiata, turbata ed arrabbiata per tutto ciò che sta accadendo dopo l’intervista di Bruno Vespa al figlio del boss.

Ero una ragazzina quando vennero uccisi Falcone e Borsellino, gli ultimi di una lunga serie di morti ammazzati. Ricordo ancora la paura, la tristezza e la vergogna per quello che stava accadendo. Ricordo le lenzuola bianche e la cittadinanza indignata. Certe cose non si scordano, non si possono e non si devono dimenticare.

La mia generazione è stata educata a cercare di comprendere cosa fosse accaduto, a cambiare le carte in tavola, a far cambiare un certo tipo di mentalità.

Il mio disgusto nasce dal fatto che, purtroppo, certi meccanismi e  dinamiche sono duri a morire. Non mi riferisco soltanto all’intervista di Vespa e al fantomatico ritratto di un super eroe, mi riferisco anche al fatto che a Palermo molte cose devono ancora cambiare. Vi faccio un esempio concreto.

L’estate si sta avvicinando e ogni palermitano desidera godersi il mare e la spiaggia ed affittare una capanna. Fino a qui nulla da obiettare. Si viene a sapere però che i posti sono limitati e che la società preposta stipulerà soltanto 100 contratti. Cosa accade a Palermo?

La gente per prendere il turno è costretta ad andare la sera prima lasciando il proprio nominativo ad un losco individuo che si alterna con altri per tenere il turno. Chi non può trascorrere la notte fuori, può tranquillamente pagare qualcuno che, alla modica cifra di 50  euro, faccia il turno al posto suo. Ma se la persona chiamata all’appello, in quel momento non c’è, viene cancellata.

Per esperienza personale vi posso anche dire che una dinamica simile accade anche al ufficio per l’impiego.

Ditemi voi questo come si chiama.

 Cosa insegniamo ai nostri ragazzi? Che cosa ci possiamo poi aspettare da loro, se anche nelle piccole cose non siamo in grado di cambiare?

Che senso ha raccontare, perché purtroppo alcuni non ne hanno idea, di Falcone, Borsellino, Mattarella, Impastato, Padre Puglisi e tanti altri se non riusciamo a smontare certe situazioni e lasciamo correre come se fossero la normalità?

Che senso ha radunare le scolaresche in tutta Italia per farle sbarcare con le navi della legalità a Palermo se poi anche a livello nazionale, ci dobbiamo sopportare un’ intervista ad una persona che non ha rotto con il passato, non ha deciso di fare la differenza e di cambiare la propria vita?

L’Italia però non è solo questa! C’è gente onesta, sincera, che fa la differenza con i fatti spendendo la propria vita per il bene degli altri. Voglio credere nell’Italia della brava gente, però quanta tristezza nel cuore!

Annunci

9 pensieri su “Schizofrenici!

  1. Condivido assolutamente. Condivido la rabbia e la tristezza di vedere questa nostra terra offesa, maltrattata, umiliata. Condivido lo smarrimento di chi ama i profumi, i colori, l’aria, la storia di Sicilia e poi si accorge che quest’amore è un’utopia, che è tutto sbagliato, che nulla riesce a cambiare e che se i nostri ragazzi abbandonano i luoghi che li hanno visti crescere, forse hanno pure ragione. Sono nata a Palermo e l’ho amata profondamente. Ho cresciuto le mie figlie a Catania e ho amato anche questa città con il trasporto di una vera siciliana. Ma quanta amarezza se poi chi ci ha offesi e umiliati di fronte al mondo intero continua a mostrare il peggio della nostra storia.

  2. Purtroppo ci sono errori che ancora forse non siamo in grado di cancellare… credo che la colpa non sia di una persona sola, non solo Vespa o l’intervistato… È un fatto generale, perchè se tutti volessimo cambiare le cose, forse lo avremmo già fatto… ma del resto conosco persone che nemmeno hanno interesse a informarsi, e credo che l’informazione venga prima di tutto… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...