La festa della Candelora

Quest’oggi ricorre la festa della presentazione al tempio di Gesù, conosciuta anche come la festa della purificazione di Maria.Il riferimento è al Vangelo Secondo Luca nel quale si dice:
Ora a Gerusalemme c’era un uomo di nome Simeone, uomo giusto e timorato di Dio, che aspettava il conforto d’Israele; lo Spirito Santo che era sopra di lui, gli aveva preannunziato che non avrebbe visto la morte senza prima aver veduto il Messia del Signore.
Mosso dunque dallo Spirito, si recò al tempio; e mentre i genitori vi portavano il bambino Gesù per adempiere la Legge, lo prese tra le braccia e benedisse Dio:
«Ora lascia, o Signore, che il tuo servo vada in pace secondo la tua parola;
perché i miei occhi han visto la tua salvezza,
preparata da te davanti a tutti i popoli,
luce per illuminare le genti e gloria del tuo popolo Israele». (Lc 2,22-40).

Presentazione-tempio.jpg

La festa è anche legata alla purificazione di Maria perché dopo quaranta giorni dalla nascita del bambino, le donne dovevano recarsi al tempio per la purificazione:

Quando una donna sarà rimasta incinta e darà alla luce un maschio, sarà immonda per sette giorni; sarà immonda come nel tempo delle sue regole. L’ottavo giorno si circonciderà il bambino. Poi essa resterà ancora trentatré giorni a purificarsi dal suo sangue; non toccherà alcuna cosa santa e non entrerà nel santuario, finché non siano compiuti i giorni della sua purificazione. »
(Lev 12,2-4).

La festa viene conosciuta con il nome popolare di Candelora, perché si era soliti far benedire le candele per ricordare che Gesù è la Luce del Mondo.

Una prima testimonianza della festa la ritroviamo nel diario di viaggio della pellegrina Egeria che annotava: “Si accendono tutte le lampade e i ceri, facendo così una luce grandissima” (Itinerarium 24, 4).

Nel folclore e nella tradizione, la festa della Candelora richiama i ceri benedetti che venivano conservati dalle donne in casa e riaccesi soltanto in situazioni particolari: malattie del bestiame, veglia dei moribondi e agonizzanti, catastrofi naturali.

candele.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...