Le gole dell’Alcantara. Terza tappa

Il mio ricordo delle gole dell’Alcantara risale a quando avevo  sette o otto anni. A distanza di circa un ventennio, abbiamo deciso di farvi ritorno. Si tratta di un posto veramente meraviglioso non solo per l’acqua gelata del fiume ma anche per i canyon che, a tratti, sembrano richiamare, nelle pareti, la pelle del coccodrillo. Alcuni sostengono che questi canyon siano stati scavati dall’acqua, altri invece pensano che alla base ci  siano movimenti tettonici e sismici. Ad ogni modo lo spettacolo è incredibile. E’ possibile percorrere il fiume  in modo agevole per tre km anche se i piedi fanno veramente male.

L'ingresso alle gole

L’ingresso alle gole

Questa volta mi sono fatta travolgere dall’entusiasmo e, nonostante l’acqua gelata mi sono inoltrata nel fiume.  Il resto del gruppo è riuscito ad andare oltre , proseguendo tra qualche sasso e qualche piccola cascata il percorso fino a dove è stato possibile.

PIC4721-Sicilia_Gole_dell_Alcantara

La zona circostante è stata valorizzata con la realizzazione di  un agriparco veramente splendido: vegetazione lussureggiante arricchita dalla ricostruzione della fauna del periodo preistorico, da una fattoria e da una tenuta agricola dove è possibile degustare  marmellate, conserve, liquori a base di agrumi.

pistacchio

La riserva dell’Alcantara è una tappa obbligata se si desidera stare a contatto con la natura e godere della sua bellezza.

nuovo

 

Annunci

2 pensieri su “Le gole dell’Alcantara. Terza tappa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...