Lettera ad un amico lontano

image

Quanto tempo sarà passato, amico mio, dall’ultima volta che ci siamo scritti, da quando abbiamo conversato delle nostre abitudini e dei progetti del futuro. Non c’è giorno che passi che il mio cuore non cerchi di ricordare la tua voce e il tuo sguardo da bambino quando le stagioni cominciavano ad alternarsi e, nel silenzio del mattino, meditavi, stringendo tra le mani una foglia, accarezzando i petali di un fiore. Riflettevamo sul senso di questa vita che, a volte, sembra tutta in salita senza possibilità di riscatto. Ma in quei momenti di cui ho tanto nostalgia, potevo toccare con mano la bellezza dello stare insieme e quegli istanti erano, per me, frammenti meravigliosi di vita. Cosa resta se non l’amore, quello slancio del cuore capace di spostare le montagne e di rendere una giornata uggiosa, un evento splendido ed inaspettato. Mi manchi, caro amico mio, tu che mi hai amato moltissimo, che conosci ogni fibra del mio essere. Marzo ha appena fatto il suo ingresso con il sole, gli uccelli alti nel cielo azzurro e penso che pian piano stia arrivando il tempo di costruire ponti, di darsi una seconda possibilità… È stato un lungo inverno ma il tuo ricordo mi ha riempito le giornate, le tue parole mi hanno asciugato le lacrime e mi hanno aiutato a sperare ancora.
Ora sei in un paese lontano e chissà se questa lettera mai arriverà… Intanto io ti scrivo e ti scriverò ancora perché so che io sono nel tuo cuore e tu sei nel mio.

Annunci

2 pensieri su “Lettera ad un amico lontano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...